Pagina principale

Da WikiSpesa.
Share/Save/Bookmark
Benvenuto su WIKISPESA
Resta informato sugli sprechi in Italia

Regioni - Province - Comuni - Altri enti


Nord - Centro- Sud- Italia





Notizie home.jpg
Olimpiadicop.png
Eventi sportivi e Olimpiadi: sprechi e strutture abbandonate
Scampata la candidatura nel 2012 per le Olimpiadi 2020, si è riproposta, sempre attraente, l'occasione per il governo di candidare l'Italia a Paese ospitante delle Olimpiadi 2024: "Il 15 dicembre annunceremo un sogno" ha dichiarato il presidente del consiglio.

Purtroppo alla luce degli sprechi dei grandi eventi sportivi passati, da Italia '90 alle olimpiadi invernali di Torino, ancora evidenti nelle opere incompiute e nelle strutture abbandonate, l'inevitabile auspicio è che si tratti per il momento di vendere un sogno ai fini del consenso più che di una reale intenzione. Il rischio è infatti che il governo disperda attenzione e risorse verso iniziative non prioritarie perdendo così di vista le necessità più impellenti, tra le quali rendere efficienti le funzioni essenziali dello Stato riducendo proprio quelle che non lo sono e che lo hanno reso così costoso per i contribuenti.

Ma il presidente del consiglio si dice molto ottimista: "Se riusciamo a rimettere in moto il fisco e la Pubblica Amministrazione, che paura volete che facciano le Olimpiadi? Organizzarle sarà più facile"


Giarreteatrocop.png
Teatro Nuovo di Giarre (Catania)
"Un giorno portarono sul luogo della costruzione, per una perizia, l'architetto Pier Luigi Nervi: il celebre architetto guardò, ispezionò, piegò le labbra in una smorfia e disse, schifato dalla scoperta che avevano ignorato (là, sotto l' Etna!) anche i criteri antisismici: «Potete fare una cosa sola: buttarlo giù». Sì, ciao: con tutti i soldi che aveva portato e che poteva ancora portare? E' ancora lì.", commentava l'autore dell'articolo a cui si riferisce l'estratto, Antonio Stella.

Al 2014 il teatro è effettivamente dove si trovava, non è stato abbattuto ma ha continuato a ricevere finanziamenti, l'ultimo concesso lo scorso marzo: dal 1952, anno dell'avvio del progetto, sono stati così spesi nove miliardi di lire, ai quali si aggiungono gli ultimi due milioni di euro accordati. Il caso è arrivato fino sulle pagine di Bloomberg Businessweek, ma sembra che nemmeno l'ultima amministrazione soffra la pressione di ultimare l'opera e renderla operativa:

"Per il momento pensare alla gestione è prematuro", ha commentato l’assessore comunale allo Spettacolo


Bilanciregioni2.png
Bilanci Regionali - Esercizio 2013
Cessione di immobili come partite di giro in Liguria, prestiti dal Tesoro non iscritti tra i debiti in Piemonte, spese senza copertura in Sardegna, spese non giustificate in Trentino-Alto Adige, controlli inesistenti in Calabria, amministrazione "vicina al default" in Campania, 1600 dipendenti fuori bilancio in Friuli.

Sono alcune delle irregolarità emerse dai rapporti di bilancio delle sezioni regionali della Corte dei Conti che ha rilevato violazioni dalle "più elementari regole contabili" a quelle comunitarie con casi persino di falsificazione dei bilanci.

Negli ultimi 10 anni la spesa delle Regioni è cresciuta del 21% contro il 17,5 delle entrate ma prima di quest'anno un istituto esterno non era mai stato chiamato a verificare i conti, iscritti finora a bilancio in base a regole scelte dalle stesse regioni


Castiglione5.png
Complesso Sportivo-Turistico "Il Castiglione", Faeto (Foggia)
Cosa ci fa un centro sportivo-alberghiero polifunzionale in un paese di 627 abitanti?

Avrebbe dovuto favorire l'improbabile vocazione turistica di Faeto, ma sulla franosa arteria provinciale numero 125, in cima alla montagna che sovrasta il paese nell’alta valle del fiume Celone, si trovano solo le macerie di una piscina semi-olimpionica, una scuderia, un galoppatoio, una pista del ghiaccio coperta, un albergo, una palestra, campi da tennis, minigolf, sauna, foresteria, ristorante e sala conferenze. Uno dei prodotti dell'opportunismo e clientelismo negli affari pubblici negli anni 80', "quando bastava una semplice promessa di finanziamento, una letterina dell’Assessore regionale amico e il finanziamento pubblico era già in viaggio verso il Comune.

Se poi l’opera pubblica era utile alla comunità o non centrava nulla". Così, effettivamente nel nulla, la struttura rimane incompiuta
Nuovo articolo.jpg
INSERISCI NUOVO ARTICOLO


Ultime notizie.jpg
ULTIME NOTIZIE


Realizzazione a cura di AlfaPi
Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti
socialsidebar